You are here

Publications

Primary tabs

  1. Anna Perini; L. Senter,
    Progetto Enea-IDA: contributo ITC-Irst per l'obiettivo finale,
    Questo documento conclude l'obiettivo finale del progetto Enea-IDA, ovvero l'integrazione dei tre moduli c++ del sistema di supporto alla gestione dell'intervento in situazioni di emergenza in impianti industiali, sviluppato nell'ambito del progetto IDA. In particolare il documento è relativo all'integrazione del modulo di pianificazione del sistema IDA, sviluppato da ITC-Irst. Nella prima sezione del documento si danno le specifiche di integrazione del modulo di pianificazione, nella seconda sezione si evidenziano le classi che hanno richiesto delle modifiche durante la fase di integrazione. Si allega il manuale che documenta il codice in notazione c++. Le specifiche dei requisiti del sistema IDA sono descritte in [1], l'architettura del sistema in [2], il progetto in notazione UML in [3], in [4] sono state illustrate le techiche di pianificazione IA utilizate nel modulo di pianificazione,
  2. M. Sbetti; Massimo Bersani,
    Technical report ITC-irst/SGS-Thomsn,
    Questa relazione rappresenta l’atto conclusivo del contratto di ricerca tra SGS-Thomson e CMBM/ITC per l’anno 1997/98. Il contratto ha previsto l’applicazione di tecniche analitiche di spettrometria di massa e spettroscopia elettronica al fine di studiare e sviluppare nuove tecnologie e processi per la microelettronica ULSI nell’ambito del progetto europeo EUREKA EU127/Jessi T1E,
  3. R. Rella; P. Siciliano; Lia Emanuela Vanzetti; Mariano Anderle; A. Cricenti; R. Generosi; C. Coluzza,
    A Study of Physical properties of Vanadium Oxyde-based Gas Sensors,
  4. S. a Beccara,
    Sviluppo di una metodologia analitica quantitativa in spettrometria di massa di ioni secondari nella caratterizzazione di films sottili per la microelettronica di ultima generazione,
  5. M. Sbetti; Lia Emanuela Vanzetti; Massimo Bersani; Mariano Anderle,
    Caratterizzazione SIMS ToF-SIMS e XPS di Ossidonitruri,
    L’obiettivo del presente lavoro è stato la caratterizzazione di ossidi sottili nitrurati tramite tecniche di microanalisi differenti e complementari. Lo sviluppo della tematica si è svolto attraverso tre linee guida la cui identificazione permette di esporre al meglio il lavoro svolto e definire in modo completo i risultati raggiunti: - Sviluppo di una metodologia necessaria a caratterizzare in modo completo ed accurato questa tipologia di campioni. - Caratterizzazione chimico-fisica di ossidonitruri al fine di definirne le proprietà fondamentali quali distribuzione dell’azoto, auqntificazione del contenuto di azoto, legami chimici. - Applicazione della metodologia sviluppata a campioni di produzione e impiego dei risultati ottenuti per monitorare ed aiutare a risolvere le problematiche di processo,
  6. S. Gardumi,
    Caratterizzazione sperimentale di rivelatori a microstriscie in silicio ad alta resistività,
  7. L. Eccel,
    Automazione di prove vita accelerate e misure elettriche su MOS con ossidi di gate sottili,
  8. G. Antoniol; R. Fiutem; Luca Cristoforetti,
    Object-Oriented Design Patterns Recovery,
    Object-Oriented design patterns are an emergent technology: they are reusable micro-architectures, high level building blocks. A system which has been designed using well-known, documented and accepted design patterns is also likely to exhibit good properties such as modularity, separation of concerns and maintainability. While for forward engineering the benefits of using design patterns are clear, using reverse engineering technologies to discover instances of patterns in a software artifact (e.g., design or code) may help in several key areas, among which program understanding, design to code traceability and quality assessment. This paper describes a conservative approach and experimental results, based on a multi-stage reduction stragegy using OO software metrics and structural properties to extract structural design patterns from OO design or C++ code. To assess the effectiveness of the pattern recovery process a portable environment written in Java, remotely accessible by means of any WEB browser, has been developed. The developed system and experimental results on 8 industrial sofware (design and code) and 300.000 line of public domain C++ code are presented.,
  9. E. Furletti,
    Tecniche di elaborazione di traiettorie di vettori di parametri acustici,
  10. A. Dei Tos,
    Strumenti per la Gestione del Turismo Sostenibile. Audit ambientale e analisi territoriale di un distretto montano,